Aumentare la domain authority: ecco come si fa

Aumentare la domain authority ecco come si fa

Aumentare la domain authority del proprio sito

Una volta poste in essere tutte le manovre necessarie per fare in modo che un sito web cresca nel migliore dei modi, è doveroso tradurre in cifre il suo successo, così da avere un’idea chiara e lineare dei risultati raggiunti.
Sono stati scelti link, valutate la parole chiave più importanti da inserire in un contesto di Web site, controllato il traffico dati convogliato e quant’altro: tutto ciò che resta da fare, a questo punto, è cercare di capire in che termini il proprio progetto si sia espanso, e come questo abbia inciso sul traffico dati. Da qui la necessità di capire come aumentare la domain authority (grazie ai suggerimenti di Spiderlink).

Domain Authority: un ottimo metro di giudizio

Per valutare l’indice di successo che un dato sito web ha avuto nel tempo, è importante affidarsi a questa tipologia di metrica realizzata ad MOZ, che ha come scopo principale quello di valutare il successo di un sito web, esprimendo una valutazione che va da 0 a 100.
Da un punto di vista più specifico, ed entrando quindi più nel merito dei crismi tecnici utilizzati, è possibile affermare che ”l’importanza” di un sito web non viene calcolato utilizzando degli algoritmi di default dei principali motori di ricerca, bensì tutti i valori vengono calcolati da MOZ, ossia seguendo i criteri di un’azienda privata che valuta una serie di parametri molti diversi tra loro.

Gli elementi della Domain Authority

Il metro di giudizio attraverso cui si stabilisce il ranking di un sito, tiene conto di una serie di parametri differenti. Questi, ad esempio, sono la qualità del proprio sito web, e la qualità di un altro sito che assurge alla dignità di termine di paragone, così da comprendere in maniera empirica e tangibile quali possono essere le differenze sostanziali che intercorrono tra le due creazioni, e in che modo l’una si differenzia dall’altra.
Come affermato in precedenza, la valutazione si esprime con una scala numerica che va da 0 a 100, e che tiene conto di tanti elementi che, sommati tra di loro, concorrono a fare in modo che un sito venga notato in particolar modo.
Da un punto di vista più specifico, i fattori che determinano l’importanza di uno sito web in relazione ad un altro, sono l’anzianità del sito web stesso ( e quindi da quanti anni opera nell’ambito del mondo di internet), il numero di domini che lo collegano al sito tramite i link, quanto questo sia diffuso sui social -i quali al giorno d’oggi fungono da veicolo principale per una moltitudine di informazioni differenti- e dalla quantità di traffico dati che giunge al sito proprio attraverso i social media; la dimensione complessiva del sito e le interazioni possibili su di esso.
MozRank e MozTrust sono altri due elementi fondamentali per la valutazione di un sito, che meritano un approfondimento preciso.

MozRank e MozTrust: due elementi importanti

Come accennato in precedenza, questi due elementi sono una parte fondamentale per valutare l’importanza di un sito.
Il MozRank ha come scopo principale quello di valutare la qualità dei link presenti all’interno del sito: in tal caso, infatti, a fare la differenza non è la quantità di link presenti (spesso provenienti da fonti poco autorevoli che aumentano solo il rischio di penalizzazione), ma la qualità di collegamenti che accrescono l’importanza del sito.
Il MozTrust, invece, valuta la qualità dei collegamenti: a seconda di quanto tali collegamenti siano pertinenti tra loro, infatti, può aumentare o diminuire il ranking di un sito.
Questi due elementi si configurano quali essenziali per valutare l’importanza di un sito web.