Consigli utili per diventare RSPP: tutto quello che bisogna sapere

Consigli utili per diventare RSPP

Quali sono i consigli utili per diventare RSPP? Lo spieghiamo in questo articolo in maniera efficace e semplice.

Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione è una figura molto importante all’interno dei luoghi di lavoro che funge da collegamento fra il datore e i dipendenti. La normativa di settore indica tutta una serie di requisiti da rispettare per diventare RSPP. A questo riguardo è necessario che il soggetto sia uno dei dipendenti dell’azienda o comunque un soggetto esterno che abbia maturato una certa esperienza nel settore della sicurezza. Bisogna tuttavia precisare che può diventare RSPP anche lo stesso datore di lavoro. In linea generale l’azienda ha la possibilità di scegliere la risorsa più adatta per ricoprire questo importante ruolo. Ecco perché viene ammesso anche lo stesso datore. In ogni caso le mansioni e i compiti che incombono sull Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione sono numerosi e di grande responsabilità. L’RSPP, infatti, si occupa per prima cosa di predisporre un piano di sicurezza su misura per lo specifico ambiente di lavoro. Inoltre raccoglie le varie segnalazioni fatte non solo dai dipendenti, ma anche da parte del datore di lavoro e di conseguenza attua un piano di formazione ad hoc. Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione provvede anche, con la collaborazione del datore di lavoro, a predisporre il DVR, ovvero il documento di valutazione dei rischi. Alla luce di quanto precisato si comprende bene non solo quanto sia fondamentale la figura del Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione in azienda, ma anche che questo soggetto debba disporre di un’adeguata formazione e competenza. Ecco perché per diventare RSPP occorre il benestare del datore di lavoro, avere acquisito almeno l’istruzione media superiore, nonché aver partecipato e superato il corso per diventare RSPP di HS Formazione.

Come diventare RSPP

Diversamente da quello che si potrebbe pensare il ruolo dell’RSPP è molto complesso perché include anche la formazione del personale, specie per quanto riguarda la valutazione dei rischi e il miglioramento delle misure di prevenzione. L’RSPP si occupa in sostanza della gestione della sicurezza ad ampio raggio, per questo spesso lavora in collaborazione con il medico, proprio al fine di stabilire un piano di sorveglianza sanitaria adatto al caso specifico. Coloro che quindi intendono diventare RSPP saranno tenuti a frequentare un corso apposito, la cui durata supera le 120 ore di formazione. Superato il corso di studio si ottiene un attestato di frequenza rilasciato dall’ente accreditato. Occorre anche precisare che il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione sarà anche tenuto ad aggiornarsi in maniera periodica sulle normative di settore. La legge, infatti, sul punto è in continuo cambiamento e vengono infatti costantemente approvati Decreti e normative che richiedono una conoscenza approfondita. Sapere le norme diventa indispensabile per prevenire infortuni, morti bianche e più in generale per accrescere la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Formazione per diventare RSPP

Per diventare RSPP non è necessario avere la qualifica di ingegnere o altro titolo di studio specifico. Quello che conta è aver superato con successo l’apposito corso di formazione e seguire gli aggiornamenti periodici. Esiste anche la possibilità di assumere questo incarico di grande responsabilità per conto terzi. In questo caso bisogna partecipare ad un corso di formazione della durata di oltre 100 ore, specifico per il modulo a, b, c. Ottenere il regolare attestato non vuol dire poter operare regolarmente in tutti i settori Ateco, perché saranno necessarie apposite specializzazioni e quindi ulteriori corsi di formazione. In definitiva diventare RSPP è possibile ma occorre un certo impegno personale, passione e tanta buona volontà. Molto importate è anche scegliere un corso apposito, oggi disponibile anche online, tenuto da docenti qualificati e con tecniche di insegnamento che favoriscono il veloce e semplice apprendimento della materia.