Corso di aggiornamento IVASS: 30 ore o 15?

Corso di aggiornamento IVASS 30 ore o 15

Che cos’è il corso di aggiornamento IVASS

Il corso di aggiornamento IVASS (vedi quello di Assicuratore Facile) è un percorso formativo obbligatorio che deve essere seguito, con cadenza biennale, da quanti operano come agenti finanziari o mediatori creditizi. Tale corso è gestito proprio dall’IVASS, ossia l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, un ente indipendente che effettua una vigilanza costante sul mercato delle assicurazioni per controllarne il corretto andamento e, soprattutto, per garantire la massima tutela ai consumatori. Proprio grazie all’IVASS è stato istituito un Registro Unico degli Intermediari (RUI), una sorta di albo professionale al quale è necessario essere iscritti per poter operare nel settore. L’iscrizione al RUI è subordinata alla frequenza di un corso specifico e al superamento di un esame, che permetterà di garantire sulla preparazione di quanti operano come agenti finanziari e mediatori creditizi.

Il corso di aggiornamento IVASS può essere tenuto in aula, ossia tramite lezioni frontali, oppure online, su piattaforme di e-learning che permettono di auto-gestirsi su orari e organizzazione delle lezioni. In entrambi i casi, esso sarà tenuto da enti autorizzati dall’IVASS e specializzati nella formazione in presenza o a distanza.

Quanto dura un corso di aggiornamento per agenti finanziari e mediatori creditizi?

Questa formazione professionale può essere suddivisa in due differenti tipologie, ossia i corsi di aggiornamento IVASS da 30 ore e quelli da 15. Si tratta di soluzioni differenti: di seguito verranno evidenziate le caratteristiche di ciascun corso e si specificherà a chi sono indirizzati.

Il corso da 30 ore è il corso di aggiornamento standard, che dovrà essere seguito con cadenza biennale da quanti operano come mediatori creditizi o agenti finanziari. Il corso è specifico per quanti sono già iscritti al RUI, in particolare alle sezione E del Registro, e permette un aggiornamento completo sulle tematiche e sulle normative vigenti alle quali si devono attenere questi professionisti.

La distribuzione del monte ore può essere regolata in maniera indipendente dall’ente di formazione mentre le tematiche e gli argomenti vengono regolarmente definiti dall’IVASS in base ad eventuali novità e aggiornamenti di normative, codici e tecniche. Va comunque sottolineato che in caso di lezioni frontali il tetto massimo delle ore giornaliere non può essere superiore a otto: pertanto, il corso non potrà mai avere una durata inferiore ai cinque giorni.

Quanti, per motivi personali o di salute, non possono concludere il corso di trenta ore ma hanno frequentato almeno la metà delle ore, potranno completare la formazione senza che sia necessario seguire nuovamente un corso completo ma optando per il modulo da 15 ore. Questo è istituito specificamente per altri professionisti del settore, ossia gli intermediari assicurativi a titolo accessorio e gli addetti all’attività di distribuzione all’interno dei locali. Possono tuttavia usufruire di questo tipo di corso di aggiornamento IVASS anche quanti, come già sottolineato, non hanno potuto completare il corso standard.

Corso di aggiornamento e iscrizione al RUI

Come già indicato, il corso di aggiornamento è dedicato specificamente a quanti sono già iscritti al RUI; esso può essere anche lo strumento che permette il reintegro, a quanti non hanno regolarmente confermato l’iscrizione annuale e, pertanto, sono stati cancellati dal Registro. Tuttavia, per poter essere re-iscritti al RUI semplicemente frequentando un corso di aggiornamento IVASS è necessario che la cancellazione non sia avvenuta più di due anni prima della frequentazione del corso e, quindi, della nuova domanda di iscrizione. In questo caso, presentando la domanda di iscrizione e la documentazione richiesta, compreso l’attestato relativo al corso di aggiornamento da trenta ore, sarà possibile essere reintegrati nel Registro.

Per cancellazioni risalenti a periodi superiori ai due anni, invece, si dovrà procedere a un nuovo percorso di formazione o, in casi particolari, si potrà effettuare l’iscrizione al RUI seguendo un aggiornamento professionale di 60 ore.