Infestazioni da tarli: cause e prevenzione

Infestazioni da tarli cause e prevenzione

Che cos’è un’infestazione da tarli

Esistono diversi motivi per i quali gli oggetti composti da sostanze legnose possono essere danneggiati, tuttavia una delle possibili cause è l’infestazione da tarli. Occorre dunque sapere bene come eliminare i tarli dai mobili e prestare molta attenzione ai primi segni rivelatori di tali parassiti, ossia i buchi nel legno. Il legname apparirà meno resistente e pieno di piccoli fori, tutto questo è causato dagli insetti che rosicchiano a poco a poco il materiale, fino alla completa distruzione. La maggior parte dei tarli di solito si nutre dell’alburno del legno, tuttavia, a seconda della specie, alcuni creeranno danni maggiori o minori. L’importante allora sarà capire i motivi delle infestazioni e porre rimedio il prima possibile!
Tutto il legno non trattato nel modo opportuno è a rischio, sarà dunque giusto mettere in atto misure preventive efficaci. I tarli non sono vermi ma larve, possono infestare legnami di qualsiasi età, vecchi oppure nuovi, e possono essere trovati ovunque. Capire come eliminare le tarme dai mobili è allora essenziale per la loro conservazione.

Perché si formano i tarli nel legno

Diversi tipi di legno con un alto contenuto di umidità possono creare l’ambiente perfetto per alcune specie di tarli. Alcuni prosperano solo in condizioni specifiche; altri tuttavia sono resistenti anche a forme specifiche di pesticidi.
Se capire come togliere i tarli dai mobili (approfondisci qui: https://www.glispecialistidelladisinfestazione.com/tarli/come-eliminare-i-tarli-dai-mobili/) è necessario, farlo in maniera professionale è del tutto indispensabile. Fornire un trattamento adeguato contro i tarli permetterà di fermare un’infestazione e impedire inoltre che si ripeta ancora una volta. L’inizio del ciclo di vita del parassita lo vede entrare nelle piccole fessure naturali del legno o nelle estremità. Una volta penetrato, il tarlo femmina scaverà piccoli fori, deponendo così delle uova che rimarranno al sicuro e protette, fino a svilupparsi ed infine schiudersi. Le larve hanno generalmente una dimensione di circa 2 mm e inizieranno a farsi strada attraverso il legno, indebolendo a poco a poco la struttura interna dei mobili.

Come eliminare il tarlo del legno prevenendolo

Uno dei problemi dell’infestazione da tarli è che i segni dei fori sono spesso visibili solo quando il numero delle larve è aumentato e ha già creato danni. Per sapere come eliminare tarli dai mobili è importante non improvvisarsi disinfestatori, né tentare metodi casalinghi o superficiali, che non faranno altro che peggiorare la situazione. Occorre contattare sempre uno specialista ogni qual volta bisogna intervenire. Gli esperti della conservazione del legno possono identificare il tipo di infestazione studiando e analizzando i buchi creati dagli insetti. Tuttavia ecco alcuni semplici modi per prevenire i tarli in casa:

  • scegliere mobili oppure accessori che abbiano assi di legno verniciati con prodotti isolanti e di alta qualità, in modo tale da evitare che le larve possano entrare e riprodursi facilmente;
  • mantenere la casa ben ventilata, così da non permettere che il legno diventi umido. Il legno umido è in effetti un terreno fertile per questa forma di parassiti;
  • utilizzare, quando necessario, un misuratore di umidità del legno per controllare i livelli di temperatura del materiale;
  • rimuovere eventuali materiali oppure mobili che hanno già subito l’infestazione. In questo modo si potrà impedire il diffondersi dei tarli e, di conseguenza, quello dei danni.

I tarli del legno purtroppo sanno essere molto fastidiosi e difficili da eliminare, ecco perché prevenirli potrà essere il giusto rimedio. Tuttavia il lavoro dei professionisti del settore è aiutare lì dove c’è bisogno, intervenendo prima che succeda l’irreparabile. Eliminare il tarlo del legno è dunque possibile!